Lezioni di ballo - Valzer Viennese

New Art&Motion Academy offre lezioni di ballo Valzer Viennese, che è uno dei 5 balli di Danze Standard. Vi aiuteranno ad imparare questo ballo i nostri fantastici maestri.

Le lezioni di Valzer Viennese si adattano a ballerini di tutti i livelli ed eta, dal principiante all’avanzato, dai bambini agli anziani. Le lezioni si svolgono come lezioni private.

Il Valzer Viennese e uno dei 5 balli di Danze Standard. Vi consigliamo anche di imparare gli altri 4 balli –  Tango, Valzer, Slow Foxtrot e Quickstep. Per la vostra comodità ci sono i corsi online.

Alla New Art&Motion Academy, la nostra filosofia è semplice e diretta: imparare a ballare dovrebbe essere sempre DIVERTENTE! Contattateci oggi stesso e chiedeteci della nostra speciale offerta introduttiva per i nuovi studenti.

La storia del Valzer Viennese

Il primo ricordo di danza al ritmo di 3/4 è una danza contadina della regione della Provenza in Francia nel 1559, chiamato “la Volta”, che poi è stata definita come una danza popolare italiana in questo periodo.

Durante il XVI secolo, “la Volta” divenne popolare nelle corti reali dell’Europa occidentale.

“La Volta” richiedeva ai partner di ballare in posizione chiusa. L’uomo teneva la signora intorno alla vita, e la signora metteva il braccio sinistro sulla spalla dell’uomo e teneva la gonna con la destra.

“La Volta” sembra essere simile a una danza popolare norvegese di valzer dei giorni nostri. Come in ogni danza di rotazione, quando la coppia compie il passo intorno al partner, deve fare un passo più grande del solito per passare da un lato all’altro . In questo valzer norvegese, l’uomo aiuta la signora a farlo sollevandola in aria mentre compie questo passo.

Per fare questo nel Volta, i partner hanno dovuto stringersi l’un l’altro in un abbraccio così stretto che molti lo hanno dichiarato immorale. Luigi XIII (1601-1643) lo fece vietare dal tribunale per questo motivo.

Nel 1754 apparve in Germania la prima musica per “il Waltzen” vero e proprio. Qualsiasi collegamento tra “il Waltzen” e “la Volta” rimane oscuro, tranne il fatto che la parola “waltzen” in tedesco significa  “girare”.

Nel 1799 Arndt lo scrisse: “I ballerini prendevano i abiti lunghi in modo che non si trascinassero o fossero calpestati, e li sollevavano tenendoli in alto come un mantello che portava entrambi i corpi sotto un’unica copertura, il più vicino possibile “.

Così “il Waltzen” attirò anche la critiche morali, con Wolf che nel 1797 pubblicò un manifesto intitolato “La prova che il Waltzing è una delle principali fonti di debolezza del corpo e della mente della nostra generazione”.

Tuttavia, il ballo divenne molto popolare a Vienna, con l’apertura di grandi sale da ballo per accogliere la folla: Zum Sperl nel 1807, e l’Apollo nel 1808 (che si diceva potesse ospitare 6.000 danzatori). Nel 1812 il ballo fu introdotto in Inghilterra con il nome di Valzer tedesco. Nel corso del XIX secolo la danza si stabilizzò e fu popolarizzata dalla musica di Josef e Johann Strauss.

Il valzer viennese viene ballato a un ritmo di circa 60 battiti al minuto, con una gamma limitata di figure.

 

Vi aspettiamo alle nostre lezioni di Valzer Viennese! Sarà divertentissimo, fidati! A presto!

Seguici anche sui social

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram